Categorie
Conoscenze di base Funzioni 2PEAK

Migliorare la resistenza mentale

Una componente spesso sottovalutata delle prestazioni di un atleta è la tenacia mentale. Le persone passano ore ad allenarsi per essere fisicamente in forma per la gara, ma dedicano pochissimo tempo al miglioramento della durezza mentale. Questa può tuttavia influenzare in egual misura le prestazioni sportive.

I principali aspetti della tenacia mentale

Esistono diversi fattori legati alla resistenza mentale. Non è così semplice dire se si è mentalmente duri o meno. Un atleta potrebbe essere estremamente motivato e concentrato, ma manca di fiducia o non è in grado di lavorare in situazioni difficili. Quando si cerca di migliorare l’aspetto mentale, è opportuno esaminare ogni singolo elemento. Le seguenti categorie sono una buona ripartizione di ciò che costituisce la tenacia mentale:

1. Motivazione

La motivazione è lo stimolo essenziale per raggiungere buoni risultati. Un atleta può essere intrinsecamente o estrinsecamente motivato. La motivazione intrinseca deriva dal piacere dell’attività e dalla pace interiore. I fattori motivanti estrinseci sono per esempio la fama, le medaglie e il denaro. Idealmente la tua motivazione proviene da entrambe queste influenze. In questo modo la tua motivazione rimane sempre al massimo.

2. Fiducia

La fiducia nelle proprie capacità è importante per affrontare le crisi e per esprimere tutto il proprio potenziale. Lavora su come costruire una fiducia realistica e fidati di essa, quando le cose non vanno come speravi. Costruire la fiducia può essere semplice, per esempio pensa sempre ad una cosa che hai fatto bene in ogni sessione di allenamento o gara. Questo è particolarmente importante per concentrarsi sulle parti positive quando molte cose non sono andate come sperato.

3. Rilassamento

Essere un po’ eccitati prima della gara è normale e positivo. D’altra parte, se si è così stressati da perdere il sonno, è opportuno praticare tecniche di rilassamento. Solo attraverso il giusto equilibrio tra stress e rilassamento si possono ottenere risultati ottimali.

4. Concentrazione (focus)

La concentrazione è la capacità di focalizzarsi su un obiettivo per un determinato periodo di tempo, di raccogliere le proprie forze e non distrarsi o deviare dal proprio scopo. Gli atleti di successo rimangono concentrati fino a tagliare il traguardo. È un errore lasciarsi andare a una crisi mentale e dire per esempio: “Chi se ne frega se raggiungo o no il mio obiettivo…”.

5. Visualizzazione

Poter immaginare di avere successo in una gara (come vedere un video) aiuta a liberare energia positiva. La visualizzazione può essere usata prima e durante una situazione di gara, per entrare in uno stato d’animo positivo. Cerca di usare tutti i tuoi sensi quando visualizzi, per rendere l’esperienza la più realistica possibile: immagina ciò che puoi vedere, gli odori che puoi sentire, le emozioni che puoi vivere.

6. Dialogo mentale

La verbalizzazione positiva nel dialogo mentale produce risultati migliori. Parla con te stesso (non deve essere fatto per forza ad alta voce). Evita il dialogo negativo. Se dici “Non sarò mai in grado di farlo”, ostacolerai qualsiasi motivazione e finirai al di sotto del tuo potenziale.

Com’è la tua resistenza mentale?

Alcune persone hanno naturalmente più forza mentale di altre. La causa è il mix di differenze genetiche ed esperienziali tra gli atleti. La buona notizia è che si può migliorare. Il primo passo per farcela è quello di valutare la propria capacità.

2PEAK ha messo a disposizione degli atleti un breve test per valutare la propria durezza mentale in ciascuna delle categorie precedentemente citate. Fai il test qui e scopri dove sei più forte e più debole. Una volta che sai dove ti trovi, puoi lavorare per migliorare le tue debolezze. Puoi anche leggere quest’altro articolo sulla tenacia mentale per vedere le altre caratteristiche di 2PEAK che ti aiutano a migliorare la tua forza mentale.